AVVISO PUBBLICO G.U. N. 182 DEL 7/8/2015 “BREVETTI +2”
LOGGIA INDUSTRIA VERNICI S.R.L.
CUP: C64E17000930001
TITOLO PROGETTO: “Rivestimento Plastico Plasmabile”

 

DESCRIZIONE PROGETTO
Il 16 gennaio 2013 Loggia Industria Vernici ha depositato domanda di brevetto n. RM2013A000024 per l’invenzione denominata “rivestimento plastico plasmabile”, ottenendo il brevetto in data 24 aprile 2015 (n. brevetto 0001415567). Si tratta di un rivestimento plastico plasmabile per interni, in grado di assumere diverse tipologie di effetto decorativo tridimensionale, a seconda di come viene lavorato. Il prodotto è stato ribattezzato, per via delle sue peculiarità, PLASMA 3D.
La realizzazione di un prodotto come Plasma 3D è nata dall’esigenza avvertita da Loggia, di proporre sul mercato delle vernici un rivestimento decorativo originale, che potesse permettere all’utilizzatore finale di realizzare decorazioni murali in grado di sostituire ceramiche ed altri materiali, ma che, nel contempo, potesse anche essere sostituito con elevata frequenza, bassi costi e una scelta cromatica e di effetti praticamente infinita. Il risultato del progetto di ricerca portato avanti dall’azienda è stato la creazione di un rivestimento plastico plasmabile per interni, formulato con speciali leganti sintetici, addensanti, cariche inerti ed additivi atti a renderlo un prodotto idrorepellente ed altamente resistente alle sollecitazioni una volta asciutto. Esso, infatti, può assumere molteplici tipologie di effetto a seconda dello strumento utilizzato per lavorarlo e può essere applicato su pavimenti e su superfici di qualsiasi tipologia.

FINALITA
Le ricadute non sono solo di tipo economico ma, in uno scenario di mercato cambiato dalla crisi, il progetto si pone un doppio ordine di obiettivi.
Obiettivi diretti rispetto all’azienda: incremento della base occupazionale; aumento delle attività dell’indotto; incremento delle esportazioni; creazione di punti vendita all’estero; aumento delle aziende appartenenti alla rete di imprese; aumento del livello di collaborazione dell’azienda con organismi di ricerca e università.
Obiettivi indiretti rispetto alla comunità: miglioramento delle prestazioni ambientali, attraverso la sensibilizzazione al recupero ed al riutilizzo, ad esempio di mobili, porte e serramenti ed oggetti ; creazione di nuove figure professionali, e dunque di nuove opportunità di lavoro per i giovani.

RISULTATI
Ci si pone come obiettivo il consolidamento dell’immagine sul mercato Italiano, l’identificazione del “brand”, la penetrazione strutturata ed organizzata nei mercati di Germania, Francia e Spagna, gli Stati Uniti d’America e la penetrazione nel mercato cinese (in corso al momento, il deposito del brevetto in CINA).
Si prevede l’assunzione di nuovo personale
Ci si aspetta, dal miglioramento dei processi produttivi anche a seguito del programma di industrializzazione del PLASMA 3D, un abbattimento dei costi di produzione, un miglioramento dei tempi di evasione degli ordini, che leggeremo come minore incidenza del costo del lavoro/fatturato.
Il portafoglio prodotti verrà rinnovato costantemente in quanto l’azienda intende portare, nella fase di industrializzazione, alcune formulazioni innovative che potranno mixare i risultati ottenuti dalla sperimentazione del PLASMA con quelli ottenuti dalla collaborazione con Università La Sapienza di Roma su un altro prodotto innovativo (UMANA), che prevede l’inserimento di prodotti fotocatalitici all’interno delle vernici.
I risultati attesi dal presente progetto, in termini di incremento di fatturato, sono stimati in in circa 2.000.000,00 di euro, nell’anno 2018, stimato come anno a regime.

SOSTEGNO FINANZIARIO RICEVUTO
A fronte di un investimento di € 108.899,93 è stato deliberato un contributo di € 87.119,94 pari al 80% dell’investimento.